Widget Image
Post Popolari
Seguici anche su:

HomeRistorantiGreen pass: rafforzato, base, a lavoro: cosa resterà dopo il 31 marzo – idealista.it/news

Green pass: rafforzato, base, a lavoro: cosa resterà dopo il 31 marzo – idealista.it/news

Cosa resterà del green pass, rafforzato o base, sul lavoro, per guarigione o per vaccino? Ormai si delineano i contorni della road map del governo che deciderà il futuro della certificazione verde a partire dal 31 marzo. A partire dal 1 aprile dovrebbero diminuire in maniera progressiva l’obbligo e quindi anche le occasioni per scaricare il green pass. Ma intanto il governo ha appena aggiornato la tabella delle attività e i negozi per cui è obbligatorio o no l’uso del green pass.

Green pass: il 31 marzo

A partire dal 31 marzo finirà lo stato di emergenza con l’addio al sistema di colori, la struttura del Commissario per l’emergenza o lo smart working con modalità semplificate.

Dal 1º aprile

Dal 1º aprile sarà possibile mangiare all’aperto in bar e ristoranti senza il super green pass o green pass rafforzato. Il green pass base potrà rimanere in vigore fino a fine aprile. Dal 1º aprile dovrebbe esserci l’addio al super green pass per i mezzi di trasporto, dove dovrebbe rimanere in vigore il green pass per tampone negativo. Capienza piena per gli stadi e per i palazzetti al 75% a partire dal prossimo mese

Scuola

Per quanto riguarda la scuola, a partire dal 1º aprile dovremmo dire addio alla quarantena per contatto da positivo, anche nel caso di una persona non vaccinata

Green pass sul lavoro

Per quanto riguarda il green pass sul lavoro si dovrebbe tornare al base (ovvero quello da tampone negativo) a partire dal 1º maggio. 

Nei locali al chiuso

Nei locali al chiuso il ritorno alla normalità dovrebbe avvenire a partire dal 1º maggio, con l’addio al green pass base anche in ristoranti, bar, cinema, teatri, sale da concerto. Il green pass base dovrebbe restare solo sui mezzi di trasporto, ospedali, Rsa e luoghi di lavoro.

Link all’articolo Originale tutti i diritti appartengono alla fonte. Disclaimer

Rate This Article:
No comments

leave a comment