Widget Image
Post Popolari
Seguici anche su:

HomeSuperbonus TurismoBonus Marketing Turismo: requisiti, come funziona, Bando Enit – Ti Consiglio

Bonus Marketing Turismo: requisiti, come funziona, Bando Enit – Ti Consiglio

Al via il bonus marketing del turismo, Enit – Agenzia Nazionale del Turismo in collaborazione con il Ministero del Turismo ha pubblicato il bando per aiutare le imprese nella promozione turistica.

Il bando rivolto alle imprese di comunicazione, finanzia progetti, programmi e campagne di informazione e di promozione per un bonus che va dai 300.000 ai 900.000 euro. La presentazione delle domande dovrà avvenire entro il 19 aprile 2022.

In questa guida vi spieghiamo nel dettaglio cos’è il nuovo bonus marketing turismo, a chi spetta, a quanto ammonta e come richiederlo. Mettiamo a vostra disposizione anche il bando da consultare.

BONUS MARKETING DEL TURISMO, COS’È

Il bonus marketing del turismo è un contributo economico pari a 300.000, 600.000 o 900.000 euro promosso da Enit-Agenzia Nazionale del Turismo in collaborazione con il Ministero del Turismo. È destinato alle imprese del settore comunicazione che presentano progetti, programmi e campagne di informazione e di promozione del settore turistico.

L’obiettivo è migliorare la comunicazione digitale dell’offerta turistica organizzata italiana e favorire la ripresa dei flussi turistici nazionali ed internazionali. Le progettualità proposte dovranno essere concluse entro il mese di dicembre 2022, pena la non erogazione del contributo e la rivalsa di quanto eventualmente versato in forma di anticipo. La procedura di selezione consentirà l’erogazione di risorse finanziarie dal “Fondo per la promozione del Turismo in Italia” istituito dal Decreto Rilancio convertito in Legge. È disciplinato dalle regole previste dal Dm 11 agosto 2021. Vediamo i dettagli di questa misura volta al rilancio del turismo.

A CHI SPETTA

Ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del Decreto Ministeriale 11 agosto 2020, n. 402, il bonus spetta a tutte le imprese, in forma singola o aggregata, operanti sia sul territorio italiano che sul territorio estero, che lavorano:

  • nell’ambito delle attività di comunicazione concernenti la creazione e la pianificazione di campagne promozionali e il posizionamento di campagne pubblicitarie;

  • nei settori del marketing turistico e di promozione del territorio.

REQUISITI GENERALI

Sono ammessi alla partecipazione al bando i soggetti in possesso dei seguenti requisiti di ordine generale e di idoneità professionale:


  • la non sussistenza delle condizioni di cui all’articolo 53, comma 16-ter del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n.165 e seguenti recante “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche”;

  • essere in regola rispetto agli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e al pagamento di imposte e tasse;

  • mancata conclusione di contratti di lavoro autonomo o subordinato e comunque mancato conferimento di incarichi ad ex dipendenti che hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali per conto del Ministero del Turismo e di ENIT nei propri confronti per il triennio successivo alla cessazione del rapporto;

REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI

Nel bando sono previsti ulteriori requisiti di capacità tecnico professionale volti ad individuare soggetti che, siano dotati delle competenze professionali necessarie per la realizzazione delle progettualità di rilancio del turismo. Ovvero:

  • aver concluso, nell’ultimo triennio, almeno un contratto su servizi di comunicazione digitale almeno pari all’importo minimo richiesto per il finanziamento dell’intervento progettuale proposto;

  • in alternativa aver concluso, nell’ultimo triennio, al massimo due contratti su servizi di comunicazione digitale almeno pari alla metà dell’importo minimo richiesto per il finanziamento dell’intervento progettuale proposto.

IL TEAM DI LAVORO

Chi vuole partecipare al bando deve anche disporre nella propria organizzazione, prima dell’avvio del progetto e per tutta la durata del progetto ammesso a finanziamento, delle seguenti figure professionali:

  • Digital Marketing Specialist, individuata quale componente del team di lavoro proposto per la realizzazione della progettualità;

  • Social Media Manager, individuata quale componente del team di lavoro proposto per la realizzazione della progettualità.

  • Digital Art Director, individuata quale componente del team di lavoro proposto per la realizzazione della progettualità;

  • Chief Innovation Officer, individuata quale componente del team di lavoro proposto per la realizzazione della progettualità;

  • Digital Media Planner Specialist, individuata quale componente del team di lavoro proposto per la realizzazione della progettualità.

A tal fine, in fase di presentazione della partecipazione, dovranno essere presentati curricula vitae anonimi, da cui si evinca il rispetto dei requisiti minimi professionali. La corrispondenza dei curricula con i nominativi delle risorse verrà verificata prima dell’avvio effettivo del progetto. In questa pagina, trovate i requisiti minimi previsti dal bando per il team di lavoro.

A QUANTO AMMONTA IL BONUS MARKETING DEL TURISMO

Il bonus marketing turismo viene erogato da Enit secondo i criteri stabiliti dal bando come contributo che va da:

  • 300.000 a 600.000 euro per ciascuno dei progetti puntuali, ovvero progetti che insistono su un’unica area tematica;

  • 600.000 euro a 900.000 euro per ciascuno dei progetti integrati, ovvero progetti che coinvolgono più aree tematiche.

Le somme indicate si intendono incluse IVA. Gli interventi progettuali proposti potranno beneficiare di finanziamenti ulteriori rispetto a quelli previsti dal bando.

PROGETTI FINANZIABILI

Le proposte progettuali presentate e candidate al bonus marketing turismo devono riguardare campagne di promozione turistica digitale ad alto valore aggiunto delle specificità italiane, con particolare riferimento ai mercati esteri. Devono avere l’obiettivo di rinnovare l’attrazione dei flussi turistici nazionali ed internazionali nei confronti del sistema “Italia”.
Nel Piano di Progetto, i soggetti proponenti devono dare evidenza degli obiettivi strategici che si intende raggiungere con la progettualità proposta e delle attività che a tal fine si intende implementare, quali:

  • estendere la stagione turistica (“turismo tutto l’anno”);

  • essere competitivo per i mercati esteri;

  • riuscire a essere diretto verso un turismo di qualità, secondo una logica di profilazione e di innovazione.

I principali target, a titolo esemplificativo e non esaustivo, sono:

  • turismo attivo o sportivo;

  • il turismo culturale;

  • turismo enogastronomico;

  • il turismo “bleisure”, ovvero quello delle trasferte di lavoro che conciliano il turismo d’affari con occasioni di piacere.

COME REDARRE LA PROPOSTA DI PROGETTO

Le imprese che candidano un progetto al bonus marketing del turismo dovranno elaborare un Piano di Progetto che tenga conto delle informazioni e delle caratteristiche minime richieste relativamente ai seguenti aspetti:

  • presentazione del soggetto richiedente;

  • obiettivi strategici della proposta progettuale;

  • descrizione puntuale del progetto;

  • matrice di marketing;

  • programmazione provvisoria delle attività;

  • budget complessivo del progetto;

  • team di lavoro proposto.

TARGET MINIMI DEL BONUS MARKETING DEL TURISMO

Le proposte progettuali dovranno tener conto anche di obiettivi minimi attesi. Ovvero, l’iniziativa progettuale deve:

  • garantire la promozione di prodotti di rilevanza nazionale che aggreghino più destinazioni turistiche al fine di consentire la più ampia diffusione e promozione delle iniziative e dei prodotti realizzati sull’interno territorio nazionale;

  • favorire il coinvolgimento di più imprese della filiera diretta o indiretta al fine di consentire “effetti a cascata” sul tessuto sociale ed imprenditoriale nazionale e il coinvolgimento di più attori operanti sul territorio;

  • prevedere l’impiego di almeno il 30% di occupazione giovanile (under 36) e femminile, in coerenza con il nuovo orientamento comunitario in materia.

Il bando prevede anche dettagli in riferimento alla strategia di diffusione e promozione, nonché alla campagna comunicativa proposta. Tutto dunque, deve essere gestito coerentemente con quanto previsto dal Piano Strategico del Turismo 2017-2022 e dall’Agenda Onu 2030, nell’ambito di politiche di sviluppo sostenibile e di valorizzazione dei territori e delle comunità con il loro patrimonio culturale. La strategia da applicare deve essere in armonia con l’ambiente, in una concezione ecologica ed eco sistemica complessa.

SPESE AMMISSIBILI

In generale, sono considerati ammissibili a contributo i costi documentati strettamente connessi allo svolgimento delle attività previste nel Piano di Progetto e comprovabili con opportuna documentazione (ad esempio, fatture, ricevute, ecc.). Nel dettaglio sono ammissibili le spese per connesse alla:

  • strategia di comunicazione e promozione digitale;

  • progettazione, realizzazione e gestione di attività di comunicazione e di marketing digitale;

  • traduzione in altre lingue;

  • progettazione e sviluppo di applicazioni (web, mobile, social, ecc.) finalizzate ad attività di promozione e comunicazione nazionale ed internazionale;

  • consulenza specialistica, fino ad un massimo di 120 giornate;

  • attività di analisi e studio di target turistici specifici per la creazione di progetti innovativi di promozione digitale;

  • redazione di materiale di documentazione e informazione promozionale;

  • realizzazione e sviluppo di contenuti digitali innovativi;

  • attività di inserzionismo digitale per campagne display sia in ambienti web che negli ambienti social e promozione sui motori di ricerca;

  • realizzazione dell’iniziativa (per esempio, spese di viaggio e soggiorno);

  • miglioria della promozione digitale;

  • attività di commercializzazione digitale.

LE RISORSE

La dotazione finanziaria complessiva per il bonus marketing turismo, coerentemente con quanto previsto nel Piano di Promozione 2020, ammonta a 9 milioni di euro di cui:

  • 3 milioni di euro dedicati alla realizzazione di progetti puntuali;

  • 6 milioni di euro dedicati ai progetti integrati.

GLI OBIETTIVI DEL BONUS MARKETING DEL TURISMO

Il bando del bonus marketing turismo ha come scopo la selezione di proposte progettuali volte alla diffusione, commercializzazione e promozione di “prodotti” turistici riguardanti uno o più dei seguenti ambiti di intervento:

  • l’ideazione di iniziative innovative ai fini della produzione e della veicolazione di contenuti editoriali o materiali multimediali per campagne di marketing digitale, attraverso ad esempio azioni di inbound marketing, anche con la finalità di profilazione della clientela, quali CRM evoluti o strumenti di intelligenza artificiale;

  • lo sviluppo e l’adozione di tecnologie digitali integrate per la messa in rete di offerte di servizi turistici, che coinvolgano diversi attori e siano volti a supportare mirate strategie commerciali su specifici segmenti di domanda, e di prodotti coerenti con le finalità del bando;

  • la costruzione o lo sviluppo di destinazioni o prodotti turistici innovativi in ottica di valorizzazione e promozione turistica su nuovi target di clientela, sia in termini di mercato o segmento di domanda che di tipologia di offerta.

COME PRESENTARE DOMANDA

La presentazione della domanda per il bonus marketing turismo dovrà essere effettuata esclusivamente in modalità telematica, entro e non oltre le ore 23.00 del giorno 19 aprile 2022 pena la sua irricevibilità. È ammessa la presentazione di una candidatura successiva, purché entro il termine di scadenza, a sostituzione della precedente. Pertanto, qualora alla scadenza dei termini risultino pervenute più candidature da parte del medesimo soggetto richiedente, verrà ritenuta valida la candidatura collocata temporalmente come ultima.

La candidatura e tutta la documentazione richiesta nel bando dovranno essere trasmesse, a mezzo PEC, al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata: [email protected], indicando nell’oggetto “Avviso Pubblico per la concessione di contributi in attuazione del Piano di Promozione 2020”.

La documentazione trasmessa dovrà essere firmata digitalmente dal titolare o rappresentante legale del soggetto richiedente o suo procuratore. In caso di Operatori Economici stranieri o residenti all’estero, è ammesso che gli stessi rendano le prescritte dichiarazioni mediante firma elettronica avanzata rilasciata da Certificatori operanti in base a una licenza o autorizzazione rilasciata da uno Stato membro dell’UE e in possesso dei requisiti previsti dalla direttiva 1993/93/CE.

DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA

La candidatura deve essere corredata dai seguenti documenti:

  • domanda di partecipazione, contenente le informazioni utili per identificare il soggetto richiedente e le dichiarazioni sostitutive. La domanda va fatta secondo il format del modello A che trovate in questa pagina;

  • attestazione di avvenuto pagamento dell’imposta di bollo, per un importo di 16 euro;

  • copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore;

  • l’attestazione del contratto svolto nell’ultimo triennio, su servizi di comunicazione digitale a comprova del possesso del requisito di capacità tecnica professionale;

  • piano di progetto, contenente una descrizione puntuale della proposta progettuale strutturata in paragrafi. Il Piano di Progetto dovrà essere redatto in conformità al modello che trovate in questa pagina;

  • documentazione attestante il possesso di una sede operativa in Italia. In alternativa, il soggetto proponente dovrà presentare una dichiarazione di impegno a dotarsi di una sede operativa sul territorio nazionale entro 30 giorni naturali e consecutivi dalla comunicazione dell’approvazione del Piano di Progetto e, comunque, prima della sottoscrizione del contratto.

ASSISTENZA PER LE DOMANDE

Le richieste di chiarimenti dovranno essere inviate mediante PEC al seguente indirizzo di Posta Elettronica Certificata: [email protected]. Si precisa che non saranno prese in considerazione e-mail inviate ad altro indirizzo. Le risposte a tutte le richieste presentate in tempo utile verranno fornite almeno sei giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle candidature, pubblicazione, in forma anonima, sotto forma di FAQ sul sito Enit.

BANDO ENIT, BONUS MARKETING DEL TURISMO

Per maggiori informazioni:

  • in questa pagina potete consultare e scaricare il testo integrale dell’Avviso pubblico Enit – Ministero del Turismo (Pdf 573 Kb). Bando per la concessione di contributi per valorizzare la capacità di adattamento al mercato turistico attraverso il sostegno a progetti integrati, mirati al miglioramento della comunicazione digitale e all’attrattività del Sistema Paese in attuazione del Piano di Promozione 2020, ai sensi del D.M. 11 agosto 2020 ex articolo 179, comma 1, del D.L. 19 maggio 2020, n.34.
  • in questa pagina sono disponibili tutti gli allegati al bando e le FAQ.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere altre novità e aiuti per il settore turistico si consiglia di leggere l’approfondimento su Superbonus turismo e quello sul bonus digitalizzazione per le agenzie di viaggio e tour operator. Inoltre è disponibile anche la guida sul Bonus IMU per le imprese turistiche e la spiegazione dell’esonero contributivo sulle assunzioni per turismo e terme.

Per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei datori di lavoro è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle imprese. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Link all’articolo Originale tutti i diritti appartengono alla fonte. Disclaimer

Rate This Article:
No comments

leave a comment